Ippocampo nel Piano delle Arti

Siamo lieti di comunicare che l’Associazione Ippocampo è stata accreditata dal
Ministero dell’Istruzione e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo per la promozione dei “temi della creatività” nel sistema nazionale di istruzione e formazione, a partire dall’anno scolastico 2020/2021, nei seguenti ambiti:

teatrale-performativa: conoscenza storico-critica, pratica e fruizione consapevole dell’arte teatrale, cinematografica o di altre forme di spettacolo;

artistico-visiva: conoscenza storico-critica, pratica e fruizione consapevole della pittura, della scultura, della grafica, delle arti decorative, del design, dell’artigianato artistico e delle produzioni creative italiane;

musicale-coreutica: conoscenza storico-critica, pratica e fruizione consapevole della musica strumentale, del canto e della danza.

Sono 92 i soggetti accreditati in tutta Italia nei diversi ambiti. L’accreditamento ci consente di essere tra gli interlocutori principali delle Istituzioni scolastiche in fase di progettazione ed attuazione delle iniziative legate alla promozione dei temi della creatività.

Potremo quindi collaborare con le scuole per realizzare le progettualità finanziate con il
Piano delle Arti, entrando a far parte del “Sistema coordinato per la promozione dei temi della creatività”…
per saperne di più: https://www.miur.gov.it/web/guest/arti-e-creativita

L’amore che con te conosco

Staffetta di lettura del gruppo del Libro abitato
per la Notte romantica di Lugnano in Teverina sabato 27 giugno 2020
Diretta Fb da Spazio Verdecoprente e su piattaforma Zoom h 20 / 23

Link per partecipare online:
https://us02web.zoom.us/j/3156776229
collegamento aperto dalle 20 di sabato 27 giugno.

Per partecipare dal vivo:
venite a trovarci sabato 27 dalle 20 alle 23 allo spazio verdecoprente di Lugnano in Teverina entrata dal parcheggio dell’ospedalaccio, se non sapete dove si trova o per qualsiasi altra informazione telefonare a : 3272804920

Il tema
Chi, o cosa, ci ha fatto conoscere, vivere, muovere verso quelle emozioni che si raccolgono nella parola ‘amore’? Chi al contrario ce ne ha fatto allontanare? Riconosciuto o negato, fugace o stabile, ricambiato o solitario, qual’è il motore dell’amore, dove lo incontriamo e dove ci conduce? Lo esploreremo leggendo tra le pagine che sceglierete voi, tra libri, giornali, lettere, riviste, nella storia personale o in un romanzo, una fiaba, un saggio, una lettera. Tutto da condividere ad alta voce in una staffetta di lettura a cui siete tutti invitati.
Per leggere e per ascoltare.

Come partecipare:
– online, collegandosi alla piattaforma Zoom, dal link che metteremo nel gruppo
– dal vivo, presso lo Spazio verdecoprente a Lugnano in Teverina.

Cosa fare per partecipare:
scegliere una o due letture, per una lettura di durata complessiva di non pù di quattro/cinque minuti. Contattarci per comunicare che ci siete, con quale/quali brani, come volete partecipare (online o dal vivo), se avete un orario preferito.

Contattaci:
– sul gruppo fb Il libro abitato – @associazioneippocampo
– via mail: libroabitato@gmail.com
– tel. 327 2804920

Ps. ‘L’amore che con te conosco…’ è tratto da una Dichiarazione d’amore, Notte romantica 2016. Per chi vuole curiosare: macchiaOff

Il libro abitato

progetto “Il libro abitato” – Città che legge 2018/2019

Con un evento in diretta su facebook domenica 10 maggio alle ore 18.00 si darà avvio al percorso di Il libro abitato, un progetto culturale che il Comune di Lugnano in Teverina ha presentato in rete con il Comune di Montecchio per il bando del Centro per il libro e la lettura ‘Città che legge’ 2018/19.
Link alla diretta Facebook

Il progetto è risultato vincitore e sarà finanziato dal Cepell nella sezione Comuni sotto i 5.000 abitanti, come sono Lugnano in Teverina e Montecchio, entrambe cittadinetra i ‘Borghi più belli d’Italia’ che possono vantare importanti ritrovamenti archeologici oggetto di scavi e ricerche internazionali.

Nella presentazione in diretta su facebook saranno raccontate le fasi fondamentali di questo progetto di formazione alla lettura ad alta voce affidato alla realizzazione dell’Associazione Ippocampo, che ne ha curato l’ideazione insieme al Comune di Lugnano in Teverina, e con la partecipazione degli organizzatori del Premio Letterario Città di Lugnano. La diretta facebook si aprirà sulla pagina dell’associazione Ippocampo.

“Siamo felici di dare l’avvio a questo progetto in occasione del Maggio dei Libri a cui sempre dedichiamo diverse iniziative che quest’anno però devono fare i conti con il contesto determinato dall’emergenza Covid 19”, dichiarano Gianluca Filiberti e Federico Gori, sindaci di Lugnano in Teverina e Montecchio.

E in maggio ha inizio, proprio in ambiente digitale, la prima delle attività previste: il Laboratorio per la formazione di un gruppo di lettori ad alta voce. Intergenerazionale e intercomunale, il laboratorio prevede esperienze di vocalità, respirazione e fonetica, comprensione dei testi, interpretazione e azione performativa, teatralità negli spazi urbani e naturali.

Sempre pronti ad adeguare le modalità di svolgimento delle attività nel rispetto delle normative nazionali e regionali per l’emergenza Covid 19, il percorso del gruppo di lettori si svilupperà su altri livelli di formazione e partecipazione, con l’organizzazione delle letture sul campo, spazi di condivisione per la lettura ad alta voce a cui saranno invitati tutti i cittadini, in una sorta di rituale collettivo in cui scoprire una nuova tradizione dell’oralità.

Infine con gli eventi site specific l’accento della lettura verrà spostato sul piano dell’interpretazione, dando vita ad azioni performative, dal vivo o in digitale.

Fra tanti lettori e tante letture abbiamo bisogno di punti di riferimento, due su tutti: il primoil progetto lo individua nel romanzo vincitore del Premio Letterario Città di Lugnano ed. 2019 “Le Case del malcontento” di Sasha Naspini, edizioni e/o. Il libro è un potente affresco che in 29 racconti rispecchia rapporti e dinamiche di un piccolo borgo dell’entroterra maremmano, che a noi si offre come occasione di lettura condivisa, ragionata, evocativa, come interlocutore rispetto alla vita vera dei nostri lettori ad alta voce. Il secondo lo troviamo nella voce multiforme e ricca di ironia di Gianni Rodari, a cui ci rivolgiamo nella libertà creativa che ci ha insegnato.

E poi tanti libri nuovi da sfogliare nelle biblioteche comunali e da far conoscere, fiabe e letteratura dall’infanzia in su, e tanta illustrazione, arte, fumetto e fotografia per imparare a ‘leggere’ anche le immagini. Aspettando di tornare a scuola per incontrare la nostra mitologia, una fiaba che ci accompagna per tutta la vita.

Ogni libro è una storia che prende forma, ogni lettura è una voce che la muove nello spazio dell’ascolto. Così, leggendo ad alta voce, abitiamo un libro e invitiamo gli altri a fare lo stesso, costruendo relazioni. Tutti abbiamo bisogno di leggere, ascoltare, creare storie, e di condividere con gli altri questo aspetto così profondamente umano. E possiamo farlo anche a distanza, ascoltando le nostre voci e viaggiando insieme nei mondi che l’immaginario e la scrittura aprono per noi.

Il Libro abitato è anche un sito che oltre a contenere tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul progetto, sarà un diario interattivo del percorso, e in qualche modo il nostro libro digitale da abitare online.

Domenica 10 maggio per “Il libro abitato”, presentano da Lugnano il sindaco Gianluca Filiberti, il vicesindaco e ass.re alla cultura Alessandro Dimiziani, Roberto Giannini e Rossella Viti dell’Associazione Ippocampo, da Montecchio il sindaco Federico Gori e il consigliere comunale Monica Bracciantini. Ospiti il presidente della Provincia di Terni Giampiero Lattanzi e l’assessore alla cultura, turismo e istruzione della Regione Umbria Paola Agabiti, invitata a partecipare.

Altre informazioni: ass Ippocampo 327 2804920

Orienteering Drama

Orienteering-Drama-Web
Progetto: ‘Orienteering Drama’ di Associazione Ippocampo, vincitore bando Regione Umbria “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, creative e dello spettacolo”
POR FESR 2014-2020 – Asse III – Azione 3.2.1.
Si realizza con la collaborazione: Comune di Lugnano in Teverina – Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, Coordinamento regionale Educazione motoria e fisica.

il progetto Orienteering Drama è volto alla realizzazione di un itinerario di esplorazione di luoghi reali, e immaginari, dove la materia narrativa, le modalità di spostamento e l’impronta visiva e multimediale si intrecciano nella struttura di un percorso – gioco dedicato a utenti di diverse età. Concentrato sui paesaggi in cui si svelano gli attrattori culturali e naturali di Lugnano in Teverina, tra il borgo e l’area limitrofa, il percorso dà vita a tre livelli di fruizione: immersivo, partecipativo e interattivo, attivati attraverso un soundwalk di voci e suoni, un itinerario fisico con mappa, l’uso di dispositivi multimediali per un’esperienza di realtà aumentata.
Ispirato alla disciplina dello sport di Orientamento, che gli inglesi definiscono ‘correre giocando a scacchi’, così come al concetto di ‘Drama’ nel senso di ‘storia in azione’, il progetto mette l’accento sul senso di esplorazione e scoperta di un territorio, sull’entrare in relazione con il cuore segreto dei luoghi e delle storie.

Movimento, musica e letteratura, arti performative, fotografia e multimedialità si associano qui intorno al concetto di bene e patrimonio culturale e umano, organizzandone una fruizione innovativa, intrigante e divertente. Il viaggiatore non è solo spettatore del paesaggio attraversato, ma ne diventa autore, con lo sguardo rivolto al rapporto tra mondo delle civiltà antiche e mondo moderno, esplorati come storie che raccontano le persone, le loro azioni e relazioni.
Prima azione
Attribuire al paesaggio, inteso nella sua più ampia accezione sia morfologica che emozionale e storica, un valore espressivo ed identitario del territorio è il concetto guida della prima azione del nostro progetto, un Processo partecipato con la popolazione residente ivi comprese le scuole….
vai al sito web dedicato

Loredana De Pace

TUTTO PER UNA RAGIONE. DIECI RIFLESSIONI SULLA FOTOGRAFIA
un libro di Loredana De Pace.

Narrazione, lettura e performance abitano in ordine sparso questo incontro con l’autrice, accompagnata dal teatro di Roberto Giannini e Rossella Viti.
sabato 25 maggio Lugnano in Teverina – h 18.00
spazio verdecoprente, ex scuole medie p.zza Marconi 6

 

Di fronte al titolo di questo libro viene spontaneo domandarsi: qual è questa ragione?

La prima risposta è strettamente connessa alla meravigliosa duttilità dell’immagine fotografica. Le altre ragioni che hanno portato l’autrice, Loredana De Pace, a riflettere sulla fotografia, sono raccontate in ciascuno dei dieci capitoli attraverso le immagini, le considerazioni, gli interrogativi, gli approfondimenti, pagina dopo pagina.

Dieci i capitoli, dieci i ragionamenti su altrettanti temi che la fotografia sfiora, tocca, attraversa. Nate anche attraverso il lavoro corale di autorevoli menti (sociologi, psicologi, filosofi, direttori di festival e di musei, esperti di fotografia) che, a vario titolo, hanno partecipato alla riflessione, le pagine si sono riempite di considerazioni, domande e forse anche di qualche risposta. Ma soprattutto, della possibilità di sviluppare una personale visione e coltivare senso critico, partendo ciascuno dalla propria ragione.

tuttoperunaragione_bassa_Fortino-1

LOREDANA DE PACE

Loredana De Pace è giornalista pubblicista, curatrice indipendente, quando sente di avere qualcosa da dire, anche fotografa. Scrive da quattordici anni per la testata FOTO Cult – Tecnica e Cultura della Fotografia. Ha collaborato con vari media on line dedicati alla cultura e alla fotografia. Cura l’archivio dell’autrice Gina “Alessandra” Sangermano; partecipa a giurie di premi nazionali e internazionali, letture portfolio e segue come photo consultant progetti fotografici ed espositivi in Italia e all’estero. Collabora con associazioni culturali nell’organizzazione di eventi e conferenze sulla fotografia e partecipa alla realizzazione di progetti editoriali.
È curatrice presso la galleria romana Acta International.

Per Verdecoprente è stata curatrice di progetti fotografici e performer.

Come fotografa, ha esposto il reportage El pueblo de Salinas, Ecuador: il piccolo gigante (2011) che è anche un libro edito per i tipi di Petruzzi con introduzione di Luis Sepúlveda. Sono un cielo nuvoloso (2014, Galleria Interzone-Roma) è l’ultima mostra personale in ordine di tempo. Sue opere sono presenti nella Galleria Gallerati, Roma.

Fotografia-di-Giuliano-Ferrari_Web

verdecoprente.8 _ maggio 2019

OLIO E ARTE ACCENDONO ‘LUMI’
Comunità creative, pensando a Maria Lai – incontro
sab 11 maggio h 21.00 spazio verdecoprente

Ingresso parcheggio via della Loggia, Lugnano in Teverina
Un evento di partecipazione collettiva che vuole rendere omaggio a Maria Lai alla sua visione di cultura partecipata e di arte come spazio da abitare. Nell’incontro si gioca e ci si confronta per dare forma, tutti insieme, ad una piccola, fluttuante, comunità creativa.

L’ECISTA PACIFICO E IL GENIO DEL LUOGO performance
Compagnia Farmacia Zooé / vincitore bando 2019
domenica 12 maggio h 17.00  OASI WWF Lago di Alviano-Guardea.

Restituzione di un progetto di ‘esplorazione sottile’ a conclusione del periodo di residenza Verdecoprente della compagnia di Marghera (Venezia), con Lisa Bifulco Luca Bortolato Claudia Carcano Elena Friso Brixhilda Shqalsi Caterina Giomo Martina Gramola Matteo Petrani Leila Sadegholvaad
Regia Carola Minincleri Colussi.

TUTTO PER UNA RAGIONE – DIECI RIFLESSIONI SULLA FOTOGRAFIA
Un libro di Loredana De Pace edizioni  emuse
sab 25 MAGGIO dei LIBRI Lugnano in Teverina
h 18.00 spazio verdecoprente, p.zza Marconi 6

Narrazione, lettura e performance abitano in ordine sparso questo incontro con l’autrice, accompagnata dal teatro di Roberto Giannini e Rossella Viti di ass. Ippocampo.
Loredana De Pace è giornalista pubblicista, curatrice indipendente e fotografa. Scrive per la testata FOTO Cult Tecnica e Cultura della Fotografia. Per Verdecoprente è stata curatrice di progetti fotografici e performer.

Pagine di Pane_Maggio dei Libri

Il Maggio dei libri a Lugnano in Teverina quest’anno ha la fragranza del pane
sabato 19 maggio, alle ore 18 presso le ex scuole spazio Verdecoprente,
piazza Marconi 6, Lugnano in Teverina (Tr).

badge Maggio dei libri

Il pane è sulla bocca di tutti … per essere mangiato, annusato, pesato e raccontato. Al pane impastato e narrato, cibo di tutti i tempi e di tutte le genti, cibo sacro e popolare, è dedicato quest’anno il Maggio dei Libri a Lugnano, con il progetto PAGINE DI PANE, che segna l’incontro fra pane e letteratura, nell’intreccio dei sensi.

Il progetto nasce da un’idea di Elisabetta Putini, coordinatrice del Premio Letterario Lugnano, ed è realizzato con Ippocampo TeatroStudio, che ne cura l’allestimento e la regia, e con la collaborazione del Panifcio Montagnetti e del Comune di Lugnano in Teverina. L’appuntamento è per sabato 19 maggio, alle ore 18 presso le ex scuole spazio Verdecoprente, piazza Marconi 6, Lugnano in Teverina (Terni).

Pagine di pane Il pane fatto, il pane narrato, propone il momento della panifcazione come rituale collettivo scandito dal gioco delle mani in pasta, da letture a tema e da bocconi musicali. Tutti seguono il tempo e il ritmo dell’impastamento, per una performance partecipata che coinvolge attori e spettatori sotto la guida dei gesti sapienti del maestro panifcatore, Ferruccio Montagnetti.
Pagine di pane è un’idea e un’occasione di aggregazione e scambio, tra impastatori, lettori e spettatori, per un fare, un leggere, un immaginario condiviso. Perché sono compagni quelli che dividono lo stesso nutrimento: il pane, le letture e le immagini interiori a cui queste portano. Scelte da testi classici e contemporanei le letture strizzano l’occhio anche ai giovanissimi e alle tradizioni della panifcazione umbra, creando un originale percorso letterario tra colto e popolare, tra reale e fiabesco. Accompagnati dai bocconi musicali di Alessandro Dimiziani i brani sono proposti da: Roberto Giannini, Paolo Petroni, Elisabetta Putini, Rossella Viti.

PAGINE DI PANE. Il pane fatto, il pane narrato
Reading e performance partecipata da un’idea di Elisabetta Putini
Quando Sabato19 maggio, ore 18
Dove Lugnano in Teverina (Terni) – Spazio Verdecoprente, ex scuole, piazza Marconi 6
Allestimento e regia Ippocampo TeatroStudio
Maestro della panifcazione Ferruccio Montagnetti
Panifcatori gli Spettatori
Bocconi musicali Alessandro Dimiziani
Lettori Roberto Giannini, Paolo Petroni, Elisabetta Putini, Rossella Viti

Chi vuole impastare si deve prenotare!

Info e prenotazioni vocabolomacchia@gmail.com
Ippocampo TeatroStudio 327 2804920

L’evento è pubblicato sul sito de IL MAGGIO DEI LIBRI al link Maggio dei Libri Lugnano

Stampa Link: OrvietoSi _ BorghiBelli _

Locandina A3_web

Perchè non scrivi?

PERCHE’ NON SCRIVI?
lettura scenica ispirata a “Il Figlio Prigioniero”.
Carteggio tra Luigi e Stefano Pirandello durante la guerra 1915/18”
Poggio Mirteto RI 26 dicembre, Sala della Cultura h 18
Organizzazione: Ass. Amici del Museo e Comune di Poggio Mirteto

Creazione scenica di Vocabolomacchia Teatro.studio
diretta e interpretata da Roberto Giannini e Rossella Viti
musica originale Roberto Giannini
elaborazione drammaturgica, regia Rossella Viti.

Una lettura scenica ispirata al carteggio tra Luigi Pirandello e suo fglio Stefano, mentre questi si trovava al fronte e poi prigioniero a Mauthausen, nel periodo della prima guerra mondiale 1915-1918. Uno scambio di lettere in cui sorprendere in Luigi Pirandello un padre afettuoso e preoccupato, ma anche amico e confdente del suo primogenito Stefano. Con lui divide la gioia di scoprire che è il teatro, più che le novelle e i romanzi, la sua forma espressiva perfetta, a lui, e a noi, svela pian piano la sua angoscia per la salute della moglie e madre, Antonietta.
Raccolte in un libro da Andrea Pirandello le lettere originali sono state rielaborate in una drammaturgia che ne fa una partitura teatrale di voci, corpi e suoni. Una composizione ritmica di cui saranno complici anche gli spettatori accompagnando il movimento di grandi e piccoli pacchi, oggetti iconografci sulla scena e oggetti reali della corrispondenza. E’ Pirandello padre a raccontarci la sua preoccupazione perché arrivino integri con il loro prezioso contenuto al destinatario, l’amato fglio Stefano. In scena i pacchi viaggiano leggeri come le parole e defniscono spazi e tempi, suonano una dolce melodia, raccontano evocando un tempo di guerra e un sacrifcio degli afetti che vorremmo non esistessero più.
Prodotto da Vocabolomacchia Teatro.studio /Associazione Ippocampo con la collaborazione dell’Istituto di Studi Pirandelliani di Roma, Casa di Pirandello. Premio letterario Lugnano in Teverina.

Vai alla precedente versione

Relazioni Sentimentali Giornata del Contemporaneo Amaci 2017

Nell’ambito della XIII giornata del contemporaneo AMACI 2017
l’Associazione Ippocampo presenta: RELAZIONI SENTIMENTALI

sabato 14 ottobre dalle 16 alle 22
Sabato 21 ottobre dalle 16 alle 19
Domenica 22 ottobre dalle 10 alle 12

Spazio Verdecoprente – ex scuole, piazza G. Marconi 6
Lugnano in Teverina (Tr) Umbria Italy. Ingresso libero
Info: 327 2804920 – vocabolomacchia@gmail.com

vc3a6ksthus-marsciano-ph-viti-giannini14

Nel dialogo tra fotografia, pittura e teatro si snoda questa mostra installazione, itinerante e interattiva. Nel tracciato disegnato dalle opere di Roberto Giannini e Rossella Viti, lo spettatore è invitato ad attraversare lo spazio scegliendo il proprio tempo, orientando lo sguardo e l’ascolto, il tatto e l’olfatto, come cane da tartufo, come protagonista di una narrazione che lui stesso riscrive, tra le stanze abitate da insolite creazioni.
Dipinti-porta che si aprono su paesaggi astratti che nascondono scritture antiche, scatole che svelano fotografie e fili rossi che ne tagliano il rigoroso bianco e nero, le voci dell’Odin Teatret che ti sussurrano all’orecchio il viaggio di un attore e di un regista, e poi altri dipinti che danzano con le materie più diverse. Tutto si muove in cerca di relazioni, aprendosi come paesaggi da ri-scrivere oltre l’orizzonte visivo conosciuto, protetti da una rete che nella creatività concede ai nostri sguardi di spettatori la libertà di acrobatici volteggi.

Spazio Verdecoprente piazza G. Marconi 6 Lugnano in Teverina (Tr) Umbria Italy.
Come arrivare: https://verdecoprente.com/come-arrivare/

Ingresso gratuito.

Per informazioni
Telefono: 3272804920
Email: vocabolomacchia@gmail.com
Sito Web: https://macchiaoff.com/
sito Amaci: http://www.amaci.org

Stampa Link: TerniLife _ CS_ProvinciaTerni _ UmbriaOnline _ TerniOnline _
AviglianoNews _ OrvietoNews _ OrvietoSi _

Dichiarazioni d’Amore 2017

Spazio Verdecoprente ti invita alle ‘Dichiarazioni d’amore’, un percorso che anche quest’anno ti chiederà di fare esercizio delle emozioni e delle passioni.

Ma non da solo, il 24 ad accoglierti ci sono:
Daddo Fiorelli, un sommelier che dichiara il suo amore al vino, diviso tra un grechetto e un sangiovese, chiederà il tuo aiuto per decidere – Angelo e Ginevra Mercuri, Davide Santi, Gianmarco Brianza, Greta Magnaghi e Rosa Moretti, i bambini del Laboratorio teatro infanzia che ti raccontano in un video il loro amore per la vita – La Compagnia indipendente dei Giovani Umbri, Samuele Chiovolone, Jacopo Costantini, Ludovico Rohl, Giulia Trippetta e Silvia Zora, in residenza a Verdecoprente per creare un nuovo spettacolo, lanciano i loro frammenti amorosi da ‘Almost, Love’.
E naturalmente troverai ancora candele e candidi banchi, due sedie per sedersi uno di fronte all’altro, per parlarsi, scriversi, ascoltare e leggere insieme una dichiarazione d’amore. Nella ‘notte’ delle dichiarazioni l’amore prende tante forme, tutte importanti come la bellezza e le arti che si coltivano in questo spazio, ex scuola media di Lugnano, ora centro per le arti sceniche e visive curato da Roberto Giannini e Rossella Viti con l’ass.ne Ippocampo.

Allo Spazio Verdecoprente p.zza Marconi n 6 “Dichiarazioni d’Amore” ti aspetta il 24 giugno dalle h 20.00, nell’ambito della Notte Romantica di Lugnano in Teverina (Tr) Umbria

DichiarazioniD'Amore1OK

Vai a Dichiarazioni d’Amore 2016